Il Castello Serravalle di Bosa, fatto costruire dai marchesi Malaspina dello Spino Secco, nel 1112.

Nobili Lucchesi , arrivarono in Sardegna con la spedizione dei mercanti e guerrieri organizzata dalle repubbliche marinare di Pisa e Genova, alle quali il Pontefice Giovanni XVIII nel 1016 aveva promesso diplomi di investitura qualora avessero liberato la Sardegna dalle invasioni dagli arabi.

12311153_10207709172157659_1503209347085709872_n

foto @Andrea Soliveras

Da allora la famiglia Malaspina acquisirono potere nell’isola con la costruzione dei castelli di Osilo e di Figolinas oltre a quello di Bosa.
Le innumerevoli vicissitudini storiche di cui il castello fu protagonista e l’avvicendarsi nei secoli dei vari castellani hanno profondamente modificato la struttura originaria dell’edificio apportando di volta in volta innovazioni e miglioramenti.
Il complesso fortificato conserva attualmente una cinta perimetrale turrita e racchiude al suo interno la chiesetta dedicata a Nostra Signora di Regnos Altos edificata nel  XIV – XV secolo, al suo interno affreschi medioevali unici in Sardegna recentemente restaurati.

Nostra Signora di Regnos Altos

Nostra Signora di Regnos Altos

Informazioni sul percorso

Partenza:

Arrivo:

Sicurezza:

Tipo di percorso:

Difficoltà tecnica:

Difficoltà fisica:

Periodo:

Panorami:

Curiosità:

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata