Mental Training, ovvero la psicologia applicata allo sport. Quando mente e corpo sembrano più connessi che mai: finalmente una teoria che spiega come il nostro cervello possa controllare anche il nostro approccio al mondo dello sport. Dopo avervi parlato di tutto ciò che concerne il pre allenamento, come gli esercizi propriocettivi, e dopo aver analizzato i rimedi naturali post allenamento come l’arnica, oggi ci spingiamo nella sfera della psicologia legata allo sport.

Mental Training/Foto via Pixabay

Mental Training/Foto via Pixabay

Cos’è il Mental Training

Nella nostra mente nascono, crescono e vivono centinaia di immagini, sentimenti e soprattutto “processi”. Ciò che distingue la nostra mente, il nostro essere, da quello altrui è il contenuto di questi processi. Non sempre, sfortunatamente, siamo in grado di “tenere a bada” il contenuto negativo di un’immagine mentale. E questo condiziona il nostro vivere quotidiano. Per questo risulta importantissimo l’allenamento mentale per imparare a pensare, reagire ed agire nel modo corretto di fronte alle varie possibilità della vita.

Il Mental Training è proprio questo! Una disciplina nata negli anni ’60 che permette di agire su varie aree: in primis quella dello sport, in secondo luogo l’educazione ma anche il mondo del lavoro e quello della salute

Il Mental Training è un mix sapiente di benessere generale, psicologico e fisiologico. Questa commistione agisce positivamente su due macro aree: quella muscolare e quella neurologica.

Mental Training e Sport

Va da sé che tanto l’area muscolare come quella neurologica sono strettamente legate al mondo dello sport. Un benessere a livello fisico e mentale influirà in maniera positiva sul nostro rendimento sportivo. Lo stadio del benessere dello sportivo, però, non comporta l’assenza totale della tensione che, come stimolo a migliorarsi, deve essere presente in una percentuale innocua. La nostra mente, attraverso l’allenamento mentale, deve capire quali sono le informazioni corrette ed utili ed eliminare quelle che ci distraggono dal raggiungere una meta.

Qualche trucco per il Mental Training

Ecco dei semplici trucchi per allenare la mente prima di andare a correre:

  • Focalizzare un obiettivo attraverso immagini positive
  • Utilizza parole con “potere” (ce la faccio, ce la farò, arriverò al mio obiettivo)
  • Focus sul momento
  • Trasforma gl svantaggi in “pro”(se ad esempio piove, pensa che ci sarà meno gente in giro)
  • Stabilisci degli obiettivi realistici
  • Pensa al come, dove, quando e perché del tuo allenamento
Mental Training/Foto via Pixabay

Mental Training/Foto via Pixabay

Avevate mai sentito parlare dell’allenamento mentale? Che ne pensate? Forse inconsciamente era già un’abitudine vostra ma non sapevate il nome tecnico! Non vi resta che farcelo sapere commentando…

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata