L’unghia nera nella corsa è una problematica molto frequente e diffusa. Ovviamente, non è un qualcosa di grave. Infatti, l’unghia nera per chi pratica il podismo è dovuta al continuo sfregamento e al costante impatto dell’unghia contro la parete della scarpa.

L’unghia che maggiormente viene colpita da questa problematica è quella dell’alluce, e prende il nome di ematoma subungueale.

L’unghia nera tra chi pratica la corsa è molto comune, non provoca dolore ed è dovuta all’allenamento frequente; di conseguenza, tende a sparire non appena si rallenta il numero e la frequenza delle uscite.

Cerchiamo di capire quali sono le cause principali dell’unghia nera nel runner e quali possono essere i rimedi.

Unghia nera nella corsa

Foto @Pexels

Le cause dell’unghia nera nella corsa

Abbiamo già visto in precedenza che l’unghia nera è una problematica molto diffusa fra chi pratica la corsa.

Ma da cosa dipende? Quali sono le cause dell’unghia nera? Noi ne abbiamo individuate ben 5, scopriamole insieme.

Ecco le 5 cause dell’unghia nera nel runner:

  • Scarpe troppo strette
  • Scarpe troppo larghe
  • Allenamenti troppo intensi e frequenti
  • Corsa su terreni scoscesi
  • Unghie troppo lunghe

Unghia nera nella corsa: rimedi e consigli utili

Vediamo quali sono i rimedi e i consigli più utili per prevenire e guarire l’ematoma subungueale. 

Per quanto riguarda le scarpe, il nostro consiglio è quello di prestare attenzione al modo in cui calzano.

Quindi, non scegliete scarpe da running troppo precise e strette ma nemmeno eccessivamente larghe. Il piede deve calzare perfettamente ma, soprattutto, deve stare comodo e avere il giusto spazio per muoversi.

Altro importante consiglio è quello di allacciare bene le scarpe da running, in modo da evitare che il piede scivoli e sfreghi contro le pareti della scarpa.

Inoltre, sembrerà banale ma sono importanti anche i calzini. Noi vi consigliamo di optare per modelli tecnici, che presentano un’imbottitura al livello del tallone e della punta dei piedi.

Inoltre, è importante ricordare che, così come le scarpe da running, anche i calzini vanno cambiati non appena l’imbottitura di protezione diminuisce.

Se la causa dell’unghia nera sono gli allenamenti eccessivi, è bene ricordare che “il troppo storpia”, anche nella corsa. Quindi, la cosa migliore da fare è di alternare le uscite ai giorni di riposo; quest’ultimi fondamentali per permettere al corpo e ai muscoli di recuperare le energie.

Anche le unghie eccessivamente lunghe possono causare l’ematoma subungueale, per cui è bene avere sempre le unghie in ordine e ben curate.

Unghia nera e dolore

Vi sono però dei casi in cui l’unghia nera è accompagnata da dolore.

Se si verifica ciò, allora vuol dire che sotto l’unghia vi è un’emorragia, che può essere facilmente curata rivolgendosi al proprio medico di base, il quale praticherà un piccolo foro nell’unghia con uno strumento appuntito e disinfettato.

Quando il sangue sarà eliminato, si procede disinfettando tutto con una pomata antibatterica e del ghiaccio, utile per attutire l’infiammazione.

Altre volte, invece, può verificarsi la caduta dell’unghia. In questo caso, l’unica cosa da fare è attendere che questa ricresca normalmente.

Quindi, se anche voi avete il problema dell’unghia nera non dovete allarmarvi; l’unica cosa da fare è di proteggere il piede con calzini specifici e, soprattutto, utilizzare delle scarpe da running professionali e comode.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata