Difficile dire a cosa assomigli quel gruppo di enormi monoliti affusolati che tanto incantano i visitatori della valle del Panaro, sulle prime colline dell’ Appennino Modenese. Sicuramente colpiscono per la loro particolarità nel contesto appenninico, quasi da sembrare meteoriti piovuti dal cielo, in realtà si tratta di formazioni arenarie di origine erosiva: ma bisogna ammettere che l’ acqua ha lavorato con particolare vena creativa.

DSCN1099

Ancor più affascinante è il particolare habitat che si è formato all’ombra di questi giganti: gole strette, vegetazione fitta, terreni impervi e la folta presenza di uccelli rapaci ne fanno un luogo suggestivo ed inquietante al tempo stesso.

DSCN1090

Il giro proposto permette di conoscere alcune delle migliori discese di questa zona e di coniugarle con elementi di interesse culturale come la rinomata Pieve di Trebbio (una delle più belle dell’appennino modenese) ed il suggestivo borgo del Castellino delle Formiche (con la sua oasi felina di gatti neri).

DSCN1091

La prima discesa è la White Dog:  piuttosto corta ma irrobustita da tratti tecnici. Termina su un tratto di strada affrontato nella salita, e da qui si continua risalendo un bellissimo sterrato panoramico che si affaccia sul fiume Panaro e sulla base dei Sassi. Arrivati a Castellino inizia un’altra bella discesa, con divertenti tratti tra bosco e castagneti.

lunghezza

Lunghezza percorso

28.73 Km

altitudine massima

Altitudine massima

484.46 mt

altitudine massima

Altitudine minima

157.48 mt

dislivello positivo

Dislivello positivo

1024.06 mt

dislivello negativo

Dislivello negativo

1018.15 mt

etichetteIdeale per: mountain bike

etichetteClassificazioni: Mountainbike-only

Informazioni sul percorso

Partenza:

Arrivo:

Sicurezza:

Tipo di percorso:

Difficoltà tecnica:

Difficoltà fisica:

Periodo:

Panorami:

Curiosità:

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata