In alta Val Trebbia l’itinerario piuttosto insolito con attraversamento di angoli dove la natura si è in parte ripresa i suoi spazi. Sono presenti passaggi tra erba alta, frane e alberi caduti sono qui abbastanza frequenti.

Nulla però che scalfisca la bellezza complessiva di questo itinerario che è anche molto divertente nella discesa.

La valle incantata

Lo sfondo è quello della magica Val Trebbia, in quel lembo dove si incastrano pezzi di territorio emiliano e ligure. E’ una valle dalla lunga tradizione escursionistica: nel medioevo era una delle rotte predilette verso Roma.

Oggi il Trebbia è preda di uno scatenato turismo fluviale. E’ piena di sdraio ed ombrelloni spuntano come tra le spiagge di Rimini. Invece la parte montana è decisamente sottovalutata nel suo potenziale escursionistico.

Lo scenario in cui è ambientato questo percorso ha come perno il massiccio montuoso del Monte Alfeo: con i suoi 1.650 mt di altitudine la sua verdastra chioma spunta come un gigante sulla altre creste.

Partenza da Gorreto, piccolo comune adagiato sulle sassose rive del fiume. Il paesino si sviluppa attorno alla sua ampia piazza dove emergono curiosi particolari di storia: una ex casa del fascio con ancora ben visibile la scritta in inchiostro sul muro di un edificio che oggi ospita un B&B, ed alcuni frammenti delle mura settecentesche, infine il palazzo (in evidente abbandono) appartenuto ai Signori Centurioni Scotto.

Salita su asfalto fino al crinale

Si sale su asfalto per i primi 10 km attraversando piccole frazioni. Poi si devia sulla sinistra lungo una mulattiera che scorre lungo il confine tra Emilia e Liguria. Al Km 11 si raggiunge la vetta del Monte Ronconovo da cui inizia la discesa che si svolgerà al cospetto del dirimpettaio Monte Alfeo.

Lunga ed entusiasmante discesa

Al km 14, dopo un tratto di 3 km piuttosto tecnico, si interseca la frazione di Bertone. Questa frazione è caratterizzata da un bel campanile bianco-arancio e da strade in fondo pietroso. Si riprende il sentiero subito dopo le ultime abitazioni e si scende tra meravigliosi panorami montani.

Il single track per quanto scorbutico si rivela veramente divertente. Al km 17 nella frazione di Strassera si ritorna su asfalto e da qui ci si ricongiunge comodamente al parcheggio di Gorreto.

lunghezza

Lunghezza percorso

18.18 Km

altitudine massima

Altitudine massima

1504.12 mt

altitudine massima

Altitudine minima

523.58 mt

dislivello positivo

Dislivello positivo

983.38 mt

dislivello negativo

Dislivello negativo

968 mt

etichetteIdeale per: mountain bike

etichetteClassificazioni: Mountainbike-only

 

 

Salva

Salva

Informazioni sul percorso

Partenza: Gorreto (ge)

Arrivo:

Sicurezza: traffico assente

Tipo di percorso: sterrato, mulattiera, asfalto

Difficoltà tecnica: medio-elevata

Difficoltà fisica: media

Periodo: tutto l'anno

Panorami: montagna, campagna, bosco

Curiosità: Gorreto è la città più vecchia d'Europa per media anagrafica. Le mura ed il palazzo signorile del XVII sono i resti di quella che era una reggenza signorile all'interno della Repubblica di Genova.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata