Monte Fuso è qualcosa di più della meta di un itinerario: è un viaggio sospeso nel tempo, tra i piccoli borghi rurali di pietra ed odorosi  casolari che sono rimasti inalterati nel tempo e nella tradizione di questo angolo della provincia parmense.

La conservazione di questo pezzo di storia arrivato intatto ai giorni nostri è lo scopo del Parco Provinciale del Monte Fuso che alla tutela delle specie faunistiche e floreali unisce attività didattiche e ricreative. In questo contesto di natura e cultura, alcuni bikers locali hanno pensato bene di sviluppare una rete di sentieri, con vari gradi di difficoltà, per sfrecciare in libertà all’ ombra di alberi secolari. Tre salite e tre discese che si sviluppano attorno ad un centenario cippo in pietra posto dagli abitanti locali per celebrare l’inizio del XX secolo.

DSCN5828

Dall’ampio parcheggio (con adiaciente bar) si sale alla volta della cima del Monte Fuso: le salite sono diverse ma tutte e tre molto dure soprattutto nel tratto finale non asfaltato. Le discese sono 2 free-ride (piste nere per esperti) ed una cross country (pista blu adatta a tutti) Molto godibile panoramicamente è la parte finale delle discese dove si aprono splendide visuali sulla Pietra di Bismantova (vedi articolo) e sull’ alto appennino reggiano e modenese.

DSCN5836

DSCN5842

lunghezza

Lunghezza percorso

21.79 Km

altitudine massima

Altitudine massima

1095.16 mt

altitudine massima

Altitudine minima

779.35 mt

dislivello positivo

Dislivello positivo

993.45 mt

dislivello negativo

Dislivello negativo

995.22 mt

etichetteIdeale per: mountain bike

etichetteClassificazioni: Mountainbike-only

Informazioni sul percorso

Partenza:

Arrivo:

Sicurezza:

Tipo di percorso:

Difficoltà tecnica:

Difficoltà fisica:

Periodo:

Panorami:

Curiosità:

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata